back

REGISTRO ITALIANO DIGHE

Ufficio Periferico di Cagliari

english version


 

Diga di Yacyretá

 

 

Paese

Argentina-Paraguay

Fiume

Paranà

Tipologia

L’invaso è delimitato da dighe in materiali sciolti e strutture in calcestruzzo:

1)   diga laterale sinistra (lunga 12 km), con sezione omogenea costituita da materiali sciolti impermeabili;

2)   diga principale sinistra (lunga 1,8 km), con sezione zonata e nucleo centrale impermeabile in argilla e paramenti in sabbia;

3)   chiusa di navigazione, larga 27 m

4)   diga di chiusura del braccio principale (lunga 1,9 km), zonata, con nucleo impermeabile in argilla poggiante direttamente sopra una soglia rocciosa e paramenti in sabbia con protezione in scogliera;

5)   sfioratore principale, lungo 342 m;

6)   centrale idroelettrica, lunga 808 m;

7)   diga sull’isola di Yacyretá (lunga 18,7 km), con sezione zonata e nucleo centrale impermeabile in argilla e paramenti in sabbia;

8)   sfioratore in corrispondenza del braccio Aña-Cuá, lungo 304 m;

9)   diga di chiusura del braccio Aña-Cuá (lunga 3,6 km) e diga laterale destra (lunga 25,7 km), entrambe con sezione tipo di caratteristiche simili alla diga sull’isola di Yacyretà.

Periodo di realizzazione

1983-1994

Altezza sulla fondazione

42 m

Volume di invaso

21.000 Mm³

Volume della diga

62.000.000 m³ rilevati, 3.600.000 m³ calcestruzzi

Quota massima di regolazione

83,00 m s.l.m.

Quota di massimo invaso

84,50 m s.l.m.

Quota del coronamento

86,00 m s.l.m.

Sviluppo del coronamento

65,2 km

Capacità di scarico

Sfioratore principale: 55.000 /s;

Sfioratore del braccio Aña-Cuá: 40.000 /s;

Impianto idroelettrico: 16.000 /s.

Potenza nominale installata

La centrale, del tipo all’aperto, ospita 20 turbine Kaplan da 160 MW, per una potenza installata totale di 3.200 MW. L’energia generata in un anno dalla centrale di Yacyretà può raggiungere i 20 TWh.

Note

La diga di Yacyretà (vedi immagine satellitare) inizia sulla riva (sinistra) argentina del Rio Paranà e, attraversando il braccio navigabile del fiume a valle delle rapide di Apipé, si sviluppa sull’isola di Yacyretá per 18,7 km. Dopo aver attraversato anche il braccio Aña Cuá, lo sbarramento continua su territorio paraguaiano, parallelamente al fiume.

Le opere principali, cioè centrale idroelettrica, sfioratore principale, diga principale e chiusa di navigazione, sono ubicate nel braccio navigabile del fiume. La chiusa di navigazione, lunga 270 m e larga 27 m, consente alle imbarcazioni di superare un dislivello di 23,60 m, con pescaggio massimo di 3,65 m.

Al di sotto dei tratti di diga sull’isola di Yacyretá, laterale destra e di chiusura dei due bracci del fiume, è stato realizzato un diaframma plastico impermeabile. Fu necessario scavare, in terreno alluvionale, una trincea larga 60 cm utilizzando attrezzature speciali, e benne tipo “Kelly”. La trincea fu poi riempita con una miscela di cemento e bentonite. Il diaframma ha una lunghezza totale di 48 km e una superficie complessiva di 872.000 m².

Alle estremità della centrale sono state ubicate due strutture per favorire il passaggio dei pesci, i quali sono attratti verso l’ingresso delle installazioni da una corrente d’acqua creata allo scopo e indirizzati verso una apposita vasca. I pesci vengono poi sollevati e scaricati nell’invaso mediante due cassoni metallici di trasferimento di 15 m³ di capacità. Con ogni carico possono essere trasferiti fino a 1.800 kg di pesce.

 

top


Pagina creata da Luigi Ghinami email

Ottimizzata per una risoluzione 800x600 o superiore

Ultimo aggiornamento: 4 agosto 2005